Charlie Hebdo sfotte i terremotati di amatrice

Charlie Hebdo sfotte i terremotati di amatrice

”Ancora non si sa se il sisma abbia gridato ‘Allah akbar’ prima di tremare”

Nella prima pagina della rivista ”Charlie Hebdo” di oggi, la satira ha superato ogni limite. Sono presenti delle vignette raffiguranti 3 personaggi sporchi di sangue e feriti in diverse maniere, reduci del terremoto che vengono etichettati come dei piatti tipici italiani. Nello specifico la raffigurazione di un uomo sporco di sangue che viene chiamato ”Pennette al sugo di pomodoro”, quello bruciato invece ”penne gratinate” e un gruppo di persone sotto le macerie ”lasagne”.

Il sindaco di Amatrice, così come il web si indignano e con una certa indignazione descrivono quanto questo tipo di satira sia di pessimo gusto, anche perchè l’Italia si era messa in prima linea per sostenere e consolare il popolo francese dopo i terribili attentati avvenuti negli ultimi mesi.

Mentre qualcuno sui social non grida allo scandalo, bensì invita a far riflettere su come ci si senta il popolo islamico a dover leggere continuamente certe vignette presenti nella rivista, in cui oltre a subire la prese in giro per questioni religiose, non manca mai la satira neanche sui fatti di guerra che stanno sconvolgendo i Paesi arabi. A quanto pare, quelli del Charlie Hebdo non guardano in faccia nessuno, che siano vittime europee o extracomunitarie non importa, l’importante e sfruttare l’humor nero per raccogliere lettori e forse anche per farsi pubblicità.

 

News ISIS /

Informazioni su nonlosapevo

Nonlosapevo nasce dall'idea di diffondere sul web tutte le notizie che gli utenti solitamente cercando su svariati siti, a volte trovando solo doppioni. I nostri contenuti sono del tutto originali, scritti da noi in base alle innumervoli fonti presenti su internet, quotidiani e riviste!

I commenti sono chiusi.